La Work Service veste d’azzurro: il suo atleta Riccardo Donato convocato al mondiale di Copenhagen. Ecco i progetti per il futuro del team

di Paolo Broggi; foto Team Rodella 2000

Riccardo Donato rappresenta Work Service al mondiale di Copenhagen

Ancora una stagione importante, per la Work Service Brenta del presidente Massimo Levorato. Ancora una conferma che il progetto portato avanti dal team padovano è di quelli destinati a dare frutti. «Dopo il titolo italiano conquistato da Riccardo Donato nella cronometro – spiega il numero uno della Work Service – ci ha riempito di orgoglio la convocazione del nostro ragazzo per la sfida mondiale di Copenhagen, anche se il percorso danese purtroppo non era il più adatto alle sue caratteristiche.

Un motivo di orgoglio per tutta la squadra

Ma questa maglia azzurra tutti noi l’abbiamo considerata un po’ come un premio al lavoro svolto in questi anni. E da questa maglia vogliamo ripartire per fare ancora meglio nelle prossime stagioni. Abbiamo dimostrato anche in questo 2011 di poter occupare degnamente un posto tra i top team della categoria.

Siamo estremamente soddisfatti dei risultati che abbiamo ottenuto nel corso dell’annata e siamo pronti a continuare la nostra avventura in questo mondo.

I prossimi progetti

Per la prossima stagione potremo contare su un valido gruppo di ragazzi che passeranno al secondo anno. Aggiungeremo, come sempre, atleti che esordiscono nella categoria e che abbiamo scelto per le loro qualità tecniche e personali.

Vogliamo vincere, e questo vale per chiunque si schieri al via di una corsa. Ma allo stesso tempo vogliamo costruire un gruppo nel quale lo spirito di squadra emerga in maniera evidente perché è solo così che si possono raggiungere risultati davvero importanti.

E naturalmente vogliamo aiutare i nostri ragazzi a crescere alla scuola di uno sport difficile come il ciclismo, insegnando loro i nostri valori e provando a far capire loro che per farsi strada nello sport come nella vita il talento da solo spesso non è sufficiente ma ha bisogno di essere supportato dal lavoro e dal sacrificio».

Massimo Levorato è presidente della Work Service Brenta. Sopra, il trionfo di Alessio Larentis nella Casut-Cimolais. A sinistra, il campione italiano Riccardo Donato in azione.