Trattato di “ciclosofia”: in un libro i vantaggi della bicicletta Trattato di “ciclosofia”: in un libro i vantaggi della bicicletta
Ironico e leggero, il Piccolo trattato di ciclosofia, di Didier Tronchet, è un libro che illustra i vantaggi dell’andare in bicicletta. Uno su tutti?... Trattato di “ciclosofia”: in un libro i vantaggi della bicicletta

Ironico e leggero, il Piccolo trattato di ciclosofia, di Didier Tronchet, è un libro che illustra i vantaggi dell’andare in bicicletta. Uno su tutti? Addio traffico!

Avete mai pensato a quanto stress risparmiate andando in bicicletta? Ecco il libro che spiega, con un sorriso, tutti i vantaggi dell’essere un ciclista.

Trattato di "ciclosofia": in un libro i vantaggi della bicicletta

Piccolo trattato di ciclosofia

di Didier Tronchet

Il Saggiatore; pag. 154 – € 9,00

Il ciclista non fa code, non ha problemi di parcheggio. Procede spavaldo, impettito, mentre il suo agile veicolo gli trasmette una tranquilla solennità.

Beffardamente sorpassa l’automobilista imbottigliato nel traffico. Nell’illustrare i vantaggi della bici, Tronchet non si limita a considerazioni di natura logistica.

I vantaggi della pedalata

Bicicletta diventa sinonimo di benessere fisico e spirituale, libertà di movimento e di pensiero. Il ciclista può convivere in armonia con il pedone, se questo non è distratto quando attraversa.

Ma si oppone irrimediabilmente all’automobilista, allo strombazzamento dei clacson e all’inquinamento dei motori. Con questo libro l’autore intende spiegare il senso della ciclosofia attraverso resoconti di esperienze personali.

E se ti piacciono i libri sul mondo delle due ruote, leggi anche i nostri consigli di lettura per le vacanze!

TuttoBici

TuttoBici

tuttoBICI è un mensile dedicato al ciclismo agonistico. Nato nel 1995, dal 2014 ha operato la scelta digitale. In libreria il 1° di ogni mese, dedica spazio a campioni e storie di tutte le categorie, dagli Esordienti ai Prof, raccontate da firme d’eccellenza

Read previous post:
Pierre Rolland conquista la Francia all’Alpe d’Huez

Un nuovo successo per Pierre Rolland, che infiamma la Francia conquistando l’Alpe d’Huez. «Ho lavorato per Thomas Voeckler» di Paolo Broggi...

Close