Philippe Gilbert vince Vélo d’Or 2011. Assenti i ciclisti italiani Philippe Gilbert vince Vélo d’Or 2011. Assenti i ciclisti italiani
Philippe Gilbert ha vinto il Vélo d’Or, l’ambitissimo premio assegnato dal Vélo Magazine. Tra i giovani la spunta Peter Sagan. Sul podio assenti gli azzurri... Philippe Gilbert vince Vélo d’Or 2011. Assenti i ciclisti italiani

Philippe Gilbert ha vinto il Vélo d’Or, l’ambitissimo premio assegnato dal Vélo Magazine. Tra i giovani la spunta Peter Sagan. Sul podio assenti gli azzurri

Philippe Gilbert vince Vélo d’Or 2011. Assenti i ciclisti italiani

Ci sono premi che contano e altri che valgono ovviamente meno. Tra quelli che contano, sicuramente c’è il Vélo d’Or, che la rivista francese Vélo Magazine assegna ogni anno in base ai voti espressi da una giuria composta da giornalisti internazionali. Quest’anno a vincerlo è stato Philippe Gilbert.

Il Vélo d’Or: storia del premio

Nell’albo d’oro del premio, nato nel 1992, figurano ovviamente i più bei nomi degli ultimi vent’anni di storia del ciclismo e tra questi anche quelli degli italiani Marco Pantani (vincitore nel 1998), Mario Cipollini (nel 2002) e Paolo Bettini (nel 2006).

Ad essere premiato, in questo fine stagione, ovviamente Philippe Gilbert. Il suo 2011 è stato assolutamente straordinario, un anno nel quale è stato protagonista vincente da febbraio fino ad ottobre. Il campione belga ha preceduto Cadel Evans, che dal prossimo anno sarà suo compagno di squadra ed il campione del mondo Mark Cavendish.

Assenti gli azzurri

Invece dobbiamo registrare con tristezza che nessun corridore italiano era stato inserito nella rosa di dodici nomi tra i quali scegliere. Un ulteriore segnale del momento di difficoltà che sta vivendo il nostro movimento ciclistico.

Da segnalare, comunque, il quarto posto a pari merito di Alberto Contador e Tony Martin con 20 punti all’attivo, con il francese Thomas Voeckler al sesto posto a quota 11.

Gli altri in gara

Tra i giovani, invece, è stato davvero appassionante il testa a testa fra Peter Sagan ed Edvald Boasson Hagen. Lo slovacco che alla fine è riuscito a prevalere con un punto di vantaggio: dire che i due già dal prossimo anno potrebbero ritrovarsi a lottare per il trofeo più prestigioso non significa certo avere grandi doti da veggenti…

Dietro di loro si è piazzato il primo vincitore australiano della storia della Sanremo, Matthew Goss, che ha preceduto Pierre Rolland, maglia bianca e rivelazione del Tour de France.

Sin dal 1992 il mensile francese assegna il Vélo d’Or anche al miglior atleta francese ed in questo caso il plebiscito fra i colleghi d’Oltralpe che hanno votato è stato per Thomas Voeckler. Nessun transalpino era mai andato così vicino al triondo nella Grande Boucle come T Blanc dal 1989 a questa parte… Piccola lezione dai francesi: al terzo posto una star del – la pista come Gregory Baugé. Suc – cederebbe mai in Italia?

TuttoBici

TuttoBici

tuttoBICI è un mensile dedicato al ciclismo agonistico. Nato nel 1995, dal 2014 ha operato la scelta digitale. In libreria il 1° di ogni mese, dedica spazio a campioni e storie di tutte le categorie, dagli Esordienti ai Prof, raccontate da firme d’eccellenza

Read previous post:
Eric, Carol e un dono prezioso: il racconto d’amore di Porreca

Gian Paolo Porreca ha costruito questo poetico racconto d'amore ispirato a Eric, "Non sono più un ragazzo", e Carol, "Cucciolo...

Close