Tony Martin conquista la prima edizione del Giro di Pechino Tony Martin conquista la prima edizione del Giro di Pechino
Tony Martin è l’uomo del momento: dopo la maglia iridata della crono, il poliziotto tedesco ha vinto il primo Giro di Pechino È l’uomo... Tony Martin conquista la prima edizione del Giro di Pechino

Tony Martin è l’uomo del momento: dopo la maglia iridata della crono, il poliziotto tedesco ha vinto il primo Giro di Pechino

Tony Martin conquista la prima edizione del Giro di Pechino

È l’uomo del momento, è il re del mondo. Tony Martin, poliziotto tedesco prestato alle due ruote, è il volto del ciclismo che rincorre la mondializzazione. Dopo aver vinto alla grande il titolo mondiale della cronometro, spodestando sua maestà Fabian Cancellara, infatti, Martin si è concesso il lusso di “bagnare” subito la sua fiammante maglia iridata andando a conquistare la prima edizione del Giro di Pechino, la nuova prova di ProTour voluta e organizzata dall’Uci.

Il commento di Tony Martin

«Ammetto che il tracciato mi favoriva – confessa il tedescone – visto che siamo partiti subito con una cronometro e poi non c’erano grandi difficoltà altimetriche. Ma vincere non è mai facile per nessuno. Questa vittoria mi ha regalato grande entusiasmo perché imporsi nella prima edizione di una corsa ha sempre un valore storico. E poi sono contento di aver regalato alla mia squadra, la HTC, un altro grande successo prima dell’addio».

A dir la verità Martin non si è limitato al successo cinese, ma ha regalato – insieme ad Amber Neben, un trionfo alla HTC anche nell’ultima gara disputata in assoluto, vale a dire il Gran Prix des Nations, naturalmente a cronometro.

Prossimo passo: Omega Pharma

Ora lo aspetta una nuova avventura con la maglia della Omega Pharma – Quick Step. A credere fortemente in lui è stata la Specialized (che paga buona parte del suo stipendio, come fa anche per Alberto Contador). Lo ha convinto ad accettare l’accordo con il team di Patrick Lefevere. E sogna di vederlo al più presto lottare per la vittoria nel Tour de France. «Il percorso del prossimo anno – ammette lui – mi si addice in maniera particolare, ma è chiaro che devo migliorare ancora in salita e lavorerò per riuscirci».

TuttoBici

TuttoBici

tuttoBICI è un mensile dedicato al ciclismo agonistico. Nato nel 1995, dal 2014 ha operato la scelta digitale. In libreria il 1° di ogni mese, dedica spazio a campioni e storie di tutte le categorie, dagli Esordienti ai Prof, raccontate da firme d’eccellenza

Read previous post:
Maria Giulia Confalonieri: "Ho vinto tutto, ma mi manca l'Oscar"
Maria Giulia Confalonieri: “Ho vinto tutto, ma mi manca l’Oscar”

Maria Giulia Confalonieri corre su pista, strada, ciclocross. Nel  la junior brianzola ha vinto tanto ma ha un cruccio: l'Oscar di...

Close